Assistenza Chat
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie  per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza di navigazione. Se continui nella navigazione o clicchi su un elemento della pagina accetti il loro utilizzo. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Cliccando su ok o sul link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Ok

Come curare le unghie: i nostri consigli

Come curare le unghie: i nostri consigli

Ama le tue mani, cura le tue unghie al meglio. 

 

La cura delle unghie è il primo passo verso una nail art che salta all’occhio. Mani morbide e in salute non sono difficili da ottenere in casa, con l’aiuto di semplici strumenti e accorgimenti avrai un look unghie prezioso e ben curato. Una donna che si vuole bene sceglie il meglio per sé ogni giorno. In questo articolo ti forniamo suggerimenti e informazioni utili per sfatare qualche falso mito sulla manicure perfetta e aiutarti ad ottenere le unghie che meriti.


 

Le unghie non respirano 

Questa è la prima falsa convinzione che circola in giro. Le onicotecniche, anche le meno esperte, dovrebbero saperlo. Le unghie non respirano, perlomeno non assorbono aria dall’esterno, ma dal flusso sanguigno. In ogni caso non è una cattiva idea prendere una pausa da ripetute sedute di smalto o ricostruzione. Lasciare il tessuto ungueale a riposare, senza il contatto diretto con sostanze che a lungo andare possono avere conseguenze negative, permette anche a te di verificare lo stato di salute e nel caso di rimediare.

Una cura per le unghie delle mani e dei piedi valida in tutte le occasioni è l’idratazione, spesso trascurata. Lava bene le mani, asciugale, applica della crema idratante neutra e insisti soprattutto sulle unghie, così appariranno nutrite e sane e allo stesso tempo eviterai spiacevoli conseguenze come peeling e disidratazione.

Attenzione all’eccessivo uso di maniluvi. L’acqua non è esattamente un toccasana, in quanto le cellule ungueali subiscono lo stress ripetuto dell’assorbimento richiesto dall’immersione. Soprattutto con clima secco otterrai l’effetto opposto, anziché curare le unghie le avrai indebolite, rischiando di sfaldarle o spezzarle.
Meglio utilizzare un’emulsione di olio e acqua da utilizzare su tutta la superficie e sulle cuticole.

Un’altra regola importantissima, soprattutto per le casalinghe incallite, riguarda l’utilizzo di guanti durante le faccende domestiche, non solo per il continuo contatto delle mani con l’acqua, ma anche per l’uso sempre più frequente di prodotti chimici aggressivi per le unghie.
 

I trattamenti per unghie prima dello smalto

Dopo aver preparato le unghie nel migliore dei modi, puoi scegliere di tenerle in forma ancora più smagliante per un’eventuale nail art o la stesura dello smalto che preferisci.


L’igiene è un concetto fondamentale in questo campo. Tutti gli strumenti (forbicine, lime e altri) devono essere tenuti sempre puliti. Ecco una breve lista di cinque cose da non fare assolutamente per la cura delle unghie prima dello smalto:


- Tagliare solo la punta
- Tagliare in maniera irregolare
- Strappare pellicine o cuticole
- Limare in direzioni diverse
- Utilizzare lime troppo abrasive




Queste regole di base non vanno seguite solo per ragioni estetiche ma anche per le condizioni generali di salute delle mani. Le cuticole, una volta ammorbidite, vanno sospinte verso l’interno. Agire in maniera diversa potrebbe causare infiammazioni anche dolorose.
La lima utilizzata in maniera inappropriata diventa la prima nemica delle unghie, poiché pregiudica la sovrapposizione degli strati con conseguente sfaldamento. Se oltre ad una passione amatoriale hai fatto delle unghie la tua professione allora saprai che per scegliere le lime e i buffer devi fare una valutazione in termini di grana e di capacità abrasiva. Per darti un riferimento preciso ti forniamo qualche numero:


 - Lima grit 180 per unghie naturali
 - Lima 240 per rifiniture di precisione per unghie naturali e in gel
 - Buffer tra 240 per opacizzare e rimuovere le tracce della limatura
 - Buffer più alti di 240 per la definizione della ricostruzione


Se non lavori in questo campo non hai bisogno di tutto queste specifiche tecniche, ti è sufficiente sapere che devi utilizzare forbicine tonde e lime per la ridefinizione dei contorni. Ma perché non sbizzarrirsi anche nella lucidatura, per dare brillantezza alle mani e curare le unghie a casa come se fossi una onicotecnica. Ormai è facile reperire l’attrezzatura adatta e con i nostri consigli non puoi sbagliare, allora buon lavoro!

 

Inestetismi: quali trattamenti per unghie scegliere? 

La rapida diffusione delle ricostruzioni e dello smalto semipermanente ha permesso a molte di avvicinarsi al mondo variopinto ed elegante della nail art. Eppure cresce il numero di donne che sceglie trattamenti per unghie naturali.

Perché?

A volte scolorimenti, rotture frequenti e unghie che si sfaldano destano preoccupazione, per questo motivo la manicure al naturale viene scelta con più frequenza, per ridare vita e salute a cellule ungueali danneggiate.

A volte basterebbero pochi semplici gesti per prevenire. Magari ami cambiare lo smalto con frequenza ma utilizzi solventi con acetone che non sono molto gentili con le tue unghie. Prima di comprarne dell’altro assicurati che non abbia questo componente e in ogni caso, dopo averlo usato, lavati accuratamente le mani.
A volte il rimedio per unghie fragili con visibili sfaldature e rotture è solo il taglio, se la limatura non si mostra sufficiente a ridurre l’inestetismo.
Anche lo scolorimento non ha un rimedio magico che possa cancellarlo definitivamente, bisognerà attendere la ricrescita, e intanto passare uno strato di smalto se vogliamo nasconderlo.

Un trattamento preventivo è costituito dalla buona prassi quotidiana, che abbiamo illustrato in questo articolo, insieme all’alimentazione, che fornisce gli elementi necessari unghie forti. La vitamina B12, insieme al calcio e al potassio dovrebbe essere inserita costantemente nella dieta di chi desidera unghie al top.

La notte è un buon momento per la cura delle unghie. Puoi applicare un impacco all’olio d’oliva e indossare un paio di guanti. Durante le ore di sonno le tue unghie si idrateranno e già dal mattino successivo avvertirai la differenza, una consistenza più idratata e solida.

Per altre problematiche, come lamine che si sollevano o con colorito che desta sospetto, gonfiori e pus, è sempre meglio chiedere il parere di un medico.



Per mantenere le tue unghie al top, curate e sane puoi utilizzare dei trattamenti professionali già pronti.

Ti indichiamo 3 tipologie di trattamento per unghie che puoi trovare nell'assortimento di prodotti professionali per unghie  kinetics

 
1. K-NANO RHINO 15ML

Trattamento con Keratina per unghie deboli ed esfoliate che aiuta  a costruire un “secondo strato” rinforzato dell’unghia


2. K-NANO SHARK 15ML (TRATTAMENTO URTO)

Un cocktail di vitamina A, E,B5 e C per unghie estremamente deboli e soggette a forte stress


3. K-NANO SEAL 15ML 
Un cocktail di vitamina A, E,B5 e C che aiuta ad idratare le unghie deboli e a ripristinarne la naturale condizione.



Se hai una nail artist o estetista di fiducia saprà intercettare tempestivamente i segnali di eventuali patologie, ma non attendere che siano gli altri a prendere iniziativa, se avverti e noti qualcosa di strano non rimandare una visita dal dottore.
 
Ma intanto goditi le tue mani sempre più belle, frutto di una cura delle unghie quotidiana e dell’amore per te stessa.